CONTROLLO LIQUIDITÀ AZIENDALE

Rendiconto monetario

Spesso  sento dire dagli Imprenditori: ”Quest’anno ho venduto molto di più, il commercialista ha preparato un bilancio che evidenzia un utile soddisfacente e in crescita rispetto al passato. Eppure sul conto corrente Bancario sono in rosso! Ma dove sono finiti i soldi? Non riesco a spiegarmelo”.
E’ una situazione frequente nelle Piccole Imprese: l’Imprenditore che è preparato nelle aree Acquisti – Produzione – Vendita, che gestisce personalmente e con efficacia, non lo è nelle aree di  Amministrazione di Finanza e di Controllo.
M.M.C Consulting  è in grado di accompagnare l’Impresa nella “Gestione della Liquidità”  con la costruzione  di un Report  Monetario  con  foglio Elettronico  Exel    di  semplice compilazione  e comprensione  che verrà rilasciato in Azienda alla fine del lavoro.
Con cadenza  Mensile, Bimestrale o Trimestrale  verrà effettuato un controllo del report Finanziario con l’Impresa.

Controllo del Capitale Circolante Aziendale

Il Capitale Circolante costituisce un’importante fonte di assorbimento e generazione di risorse Monetarie. Rappresenta il fabbisogno finanziario derivante dal ciclo operativo  che a sua volta si distingue in “Ciclo Attivo: stoccaggio – vendita – incasso crediti” e  “Ciclo Passivo: acquisto –  pagamento debiti”.
E’una variabile estremamente significativa per ogni realtà economica.
Una sua accurata gestione porta sostanziali benefici alla struttura Finanziaria Aziendale e in generale al buon andamento  di un’Impresa.
Gli elementi maggiormente significativi  sono rappresentati  dai “Crediti e Debiti Commerciali e dalle  Rimanenze”.
Un rapido incasso dei corrispettivi relativi ai prodotti venduti, una lunga dilazione nel  pagamento delle materia prime  e delle merci acquistate,  un elevato rigiro del Magazzino rappresentano indubbiamente  situazioni di estremo vantaggio per ogni realtà Aziendale.
M.M.C Consulting  è in grado di cimentarsi con la direzione Aziendale per ottimizzare :crediti/debiti commerciali e magazzino così da creare una struttura di “Capitale Circolante flessibile, efficace ed efficiente”.